Skip to main content

Tomaselli Elpidio Srl: sessant’anni di impegno, passione e successi

La nave dell’azienda Tomaselli inizia il suo viaggio nel 1964, guidata da Elpidio e da sua moglie Lina. Nel corso degli anni, numerosi collaboratori, fornitori, ingegneri e clienti, insieme ai tre figli Lucia, Luigi e Giuseppe sono saliti a bordo.

I festeggiamenti per i sessant’anni dalla fondazione si sono tenuti il 5 gennaio scorso a Foggia, in un Teatro del Fuoco gremito. A raccontare la storia dell’azienda Tomaselli una fiera ed emozionatissima Lucia, amministratrice delegata, sul palco con mamma Lina e i fratelli Giuseppe, che si occupa dell’organizzazione del lavoro dei tecnici, e Luigi, responsabile del settore tecnico-commerciale.

Napoletano di origini, Elpidio Tomaselli arriva a Foggia dopo una parentesi milanese durante la quale prende il patentino e comincia a lavorare con la Bassetti. Gli viene proposto di avviare una concessionaria a Foggia. Elpidio accetta e si trasferisce in Puglia dove si fa raggiungere dalle sorelle Teresa e Lucia e dai fratelli Arturo e Sabatino; solo quest’ultimo nel corso degli anni diventerà un collaboratore strettissimo.

Impegno e passione caratterizzano da subito la storia di questa azienda: distaccatosi dalla Bassetti, avvia una ditta individuale che dopo venticinque anni di attività e con il subentro in azienda dei tre figli viene trasformata in Snc; inizia così una fase di notevole espansione. Dal 2020 è una Srl. “Ricordo che quando ero piccola i tecnici andavano a fare la manutenzione in bici. Da allora di strada ne abbiamo fatta davvero tanta” racconta Lucia. “Mio padre ci ha fatto mangiare pane e ascensori, ci ha trasmesso la sua grande passione per questo lavoro lasciandoci un’eredità di onestà, professionalità, spirito di sacrificio. Grazie al sostegno di mia madre e di tutta la famiglia Tomaselli, è riuscito a costruire una realtà solida, un punto di riferimento per il territorio.

Sessant’anni sono un traguardo importantissimo, a maggior ragione al Sud dove l’irregolarità dei pagamenti e la difficoltà di reperimento di risorse finanziarie rischiano di mettere in ginocchio anche le aziende più solide. Per questo motivo papà ha sempre creduto fortemente nella collaborazione tra aziende e nel dare sostegno alle piccole e medie imprese per agevolarne la crescita. Con il suo essere sempre propositivo, propenso al cambiamento e all’innovazione, è stato tra i fondatori di Anacam Puglia e ha ricoperto il ruolo di consigliere nazionale durante la presidenza Fabbri e di componente del collegio dei revisori dei conti. Il premio ricevuto in occasione dei festeggiamenti per i quarant’anni di Anacam ha rappresentato un importante riconoscimento del lavoro svolto sia come imprenditore che come associato, ma anche dell’uomo serio e generoso che è stato”.

La serata è proseguita con lo spettacolo teatrale “Cafoni” di e con Michele De Virgilio. “Abbiamo voluto festeggiare in un modo un po’ diverso – spiega Lucia – offrendo ai nostri ospiti la possibilità di assistere a un racconto musicale che tratta uno dei temi più scottanti legati al mondo del lavoro, quello del caporalato. Si tratta di una storia drammatica, seppur mai cupa, che prende spunto da un fatto di cronaca vero, e che vuole denunciare una condizione di oppressione e sfruttamento; ma è anche una storia d’amore e pietas verso il prossimo, del coraggio a pretendere giustizia anche per chi viene da lontano, per chi non si conosce”.

“Siamo approdati al Teatro del Fuoco con il numero 60. L’augurio giuntoci da uno dei nostri clienti di superare i grattacieli è da sempre il nostro motto che infatti recita “Sempre più in alto”. Mio padre non è più con noi da sei anni ma continuiamo a portare avanti il suo lavoro con orgoglio, aggiornandoci e formandoci, coccolando i clienti che giorno dopo giorno ci infondono la forza, la fiducia e il coraggio per andare avanti” conclude Lucia.


60 Anni Tomaselli 1
60 Anni Tomaselli 2
60 Anni Tomaselli 3
60 Anni Tomaselli 4
60 Anni Tomaselli 5