Skip to main content

ANACAM 2024: cronaca di un evento da ricordare. Online presentazioni e video

Si è conclusa con successo la 53ª Assemblea Nazionale Anacam, svoltasi dal 13 al 15 giugno presso il prestigioso Fairmont Hotel a Monte Carlo, nel Principato di Monaco. Con oltre 200 aziende associate partecipanti, Anacam 2024 ha superato di gran lunga il numero di camere prenotate per l’edizione precedente.

Hanno aperto i lavori il presidente nazionale Andrea Codebò e il presidente di Anacam Service Michele Mazzarda. Per la prima volta nelle storia delle assemblee Anacam, sono stati invitati a salire sul palco tutti i produttori che hanno sostenuto l’evento. Mazzarda ha, quindi, presentato il primo socio internazionale di Anacam, l’azienda turca Genemek la cui domanda di adesione si è potuta concretizzare grazie alla modifica dello statuto nel 2023. Devrim Gecegezer, CEO di Genemek, ha ringraziato Anacam per l’opportunità e ha affermato che è un privilegio per la sua azienda essere sul mercato italiano. 

Ha preso poi la parola il presidente Codebò che ha ricordato che quella di Monte Carlo è la seconda Assemblea organizzata all’estero dopo l’edizione di Bruxelles del 1994. Prima di introdurre i temi dell’Assemblea, Codebò ha ringraziato i partecipanti; gli sponsor e gli espositori; i presidenti regionali e il consiglio direttivo per il lavoro svolto in favore degli associati; i relatori che, in modo gratuito e con grande dedizione e professionalità, prendono da sempre parte ai convegni regionali; il direttore di sede Luca Incoronato e tutto lo staff di Anacam per il prezioso contributo.

Nel suo intervento, il segretario nazionale Roberto Corradini, che ha anche moderato i lavori, ha raccontato della sua partecipazione ai convegni regionali e di come quest’esperienza gli abbia permesso di conoscere meglio gli associati e le problematiche, talvolta differenti e peculiari del territorio in cui lavorano le aziende. Corradini ha, quindi, spiegato che Anacam è chiamata a investire nuove risorse per supportare al meglio gli associati. Per quanto riguarda i rapporti con le Istituzioni, Anacam si attiverà affinché il bonus 75% “esista permanentemente in quanto ‘Bonus sociale’ per permettere a quanti hanno scarse disponibilità finanziarie o capacità fiscali limitate, condizione molto diffusa tra persone fragili e anziani, di migliorare la loro qualità di vita”. In riferimento alla difficoltà di reperimento del personale, Anacam ha già avviato una serie di iniziative che sono state illustrate più dettagliatamente durante i lavori assembleari.
È compito di Anacam continuare ad aggiornare gli associati sull’evoluzione tecnica dei prodotti così come è chiamata a essere presente negli ambiti normativi italiani ed europei con esperti qualificati per far sentire la propria voce e per incidere, per quanto possibile, sulle decisioni e sulle scelte concrete. Anacam, ha detto infine Corradini, ha come obiettivo di lavorare per svolgere sempre più un ruolo centrale nel mercato del settore ascensoristico e deve essere attenta alle diverse esigenze dei propri associati che rappresentano una ricchezza. La relazione con il dettaglio delle attività svolte nell’ultimo anno è stata messa a disposizione dei partecipanti nella cartellina dei lavori.

Michele Mazzarda è intervenuto sull’andamento di Anacam Service che è il braccio operativo dell’associazione e che può vantare una solida situazione economica grazie alla quale è possibile realizzare tutte le attività di Anacam.

Il segretario amministrativo Antonio Ciani ha illustrato il bilancio 2023 e il budget 2024. Cristina Ragazzi ha dato lettura della relazione dei revisori dei conti sul bilancio 2023. Sia il bilancio 2023 che il budget 2024 sono stati approvati all’unanimità. Ciani ha anche presentato la nuova ripartizione delle quote associative che non venivano revisionate dal 2007. Le nuove quote saranno applicate a partire dal 2025.

Al blocco su EFESME e le attività in Europa hanno contribuito con le proprie relazioni il presidente della Federazione europea Massimo Bezzi, la policy advisor Elettra Bilibio e i consulenti tecnici Ivan Ferrarini, Tiziano Caresani, Marco Cogliati e Paolo Tattoli.

Nel segmento dedicato agli interventi istituzionali a livello europeo sono intervenuti Alberto Simeoni, Account Manager Technical Boards del CEN-CENELEC, che ha approfondito il tema della internazionalizzazione delle norme tecniche europee, e Andrea Raffaelli che ha parlato del ruolo di SBS di cui è Standardisation Policy Officer e Coordinatore Esperti.
Il Capo Unità della DG GROW H2 della Commissione Europea – Machinery & Equipment Mehdi Hocine ha inviato un videomessaggio che è stato molto apprezzato.

Corradini ha aggiornato i partecipanti sull’iter dell’inchiesta pubblica della 10411 e sui commenti ricevuti. La nuova versione dovrebbe essere pubblicata entro l’anno. Corradini ha fatto anche riferimento agli ascensori e alle piattaforme modello e ha invitato gli associati a effettuare le modifiche con estrema oculatezza e intelligenza.

Il presidente di FEPYMA José Marìa Compagni, Dante Pozzoni e Stefano Vitale hanno analizzato lo stato di salute delle imprese del comparto ascensori con un approfondimento sul mercato italiano e un confronto tra PMI operanti in Italia e Spagna.

I rappresentanti di AFAG Angela Vinci e Michael Löffler hanno presentato la nuova edizione di Interlift che si terrà per la prima volta a Norimberga dal 14 al 17 ottobre 2025 e la fiera “Elevator Show Dubai” che si svolgerà dal 16 al 18 settembre 2024. Mazzarda ha presentato il pacchetto esclusivo predisposto da Anacam per i propri associati che prevede oltre alla visita alla Fiera di Dubai anche un tour degli Emirati.
Maggiori informazioni sono disponibili al pulsante sottostante

 informazioni

La segreteria nazionale Anacam è a disposizioni per ogni necessità.

Si è discusso della parità di genere nelle imprese associate e delle iniziative di responsabilità sociale come la partnership con l’associazione benefica Apeiron. 

Molto interesse ha suscitato lo spazio “Giochi di prospettive” di Cristina Gabetti durante il quale gli associati in sala sono stati coinvolti in esercizi di mindfulness.

Paola Sarco di Fiera Milano ha presentato la prossima edizione di GEE- Global Elevator Exhibition che si terrà a Milano dal 19 al 21 novembre 2025.

Il direttore di sede Luca Incoronato e il vicepresidente Piero Mosanghini hanno parlato dell’accessibilità degli edifici residenziali in Italia analizzando la situazione attuale, le criticità, le prospettive per gli interventi di miglioramento, gli incentivi pubblici e le iniziative di Anacam in seguito alla eliminazione di scontro in fattura e cessione del credito per il bonus 75%.

Uno dei momenti salienti dell’Assemblea è stata la tavola rotonda sulla formazione, durante la quale stati presentati i progetti di Anacam Academy rivolti a studenti, apprendisti e tutor. Sono intervenuti la delegata alla formazione Anacam Alessandra Recchia, Icaro Sborgia, Giuseppe Iotti e Paolo Tattoli.

Pepe Compagni ha, invece, fatto il punto sui corsi online organizzati in collaborazione con Docensas che stanno riscuotendo un’ottima accoglienza e ha parlato della nuova proposta formativa su cui si sta lavorando grazie alle indicazioni emerse dal sondaggio condotto prima dell’Assemblea per valutare le esigenze formative degli associati.

Molto apprezzato anche quest’anno l’intervento di Alberto Albertini che, insieme al coautore Alessandro Ceriani, ha presentato il saggio d’impresa “L’urlo disumano” sul passaggio/convivenza generazionale nel trasferimento delle aziende di famiglia. Anacam ha donato a ogni partecipante una copia del libro e gli autori si sono prestati a una sessione di firmacopie.

La serata di gala del venerdì ha visto la partecipazione di Walter Rolfo, presidente del Campionato Mondiale di Magia FISM ITALY 2025, che ha intrattenuto i partecipanti con uno spettacolo coinvolgente e pieno di spunti di riflessione.

Il tema della cybersicurezza è stato sviluppato da Paolo Tattoli, Gianluca Iarussi e Luca Manara di Unguess Security che hanno evidenziato le nuove sfide digitali che le imprese del settore devono affrontare non solo in riferimento agli ascensori connessi ma anche alla protezione dei dati.

Roberto Zappa, board member di ELA, ha presentato delle interessanti statistiche sugli ascensori in Europa con un focus sugli incidenti a utenti e a lavoratori.

In chiusura dei lavori, Giorgia Feneri di UNION e Luigi Clementi di ASSOTIC hanno tenuto un intervento congiunto sulle piattaforme elevatrici e le scale mobili a cui è seguito un breve dibattito.

Appuntamento al prossimo anno con l’Assemblea Nazionale Anacam!

Presentazioni e video ANACAM 2024