Anziano morto nel 2010 per l’ascensore non funzionante all’ospedale Goretti di Latina: due condannati

Si è concluso ieri, martedì 19 giugno, il processo per la morte di un anziano di 82 anni avvenuta all’ospedale Goretti di Latina nel 2010 per i traumi riportati dopo essere rimasto incastrato nell’ascensore. Un tecnico della ASL e un imprenditore sono stati condannati per falso e truffa. Secondo l’accusa i due imputati avrebbero falsamente attestato la manutenzione sugli ascensori del Goretti, chiesta dalla ASL e pagata dalla Regione Lazio, che non sarebbe avvenuta nei termini previsti dalla procedura d’appalto omettendo anche di installare le fotocellule per evitare la chiusura improvvisa delle porte.
Il giudice ha disposto anche il risarcimento in favore degli eredi della vittima, da quantificare in separato giudizio, più una provvisionale esecutiva di 120mila euro per le parti offese. È stato riconosciuto anche il risarcimento alla Asl e alla Regione Lazio che nel procedimento si erano costituite parti civili.

 Latina Quotidiano.it

Latina Today.it

0
0
0
s2smodern

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.