Chicago: ascensore precipita per 84 piani. Illesi i passeggeri

Il 16 novembre scorso uno dei cinquanta ascensori dell’ex John Hancock Center, il quarto grattacielo più alto di Chicago, è precipitato dal novantacinquesimo all’undicesimo piano senza provocare vittime. Al suo interno viaggiavano sei passeggeri che avevano appena lasciato il ristorante panoramico. Tra loro anche una donna incinta.

John Hancock CenterIl grattacielo con le due grosse antenne sul tetto è quello dove si è verificato l’incidente

Pochi secondi dopo la chiusura delle porte, l’ascensore avrebbe preso velocità improvvisamente. Le persone all’interno della cabina avrebbero sentito un rumore sospetto e una specie di polvere sarebbe entrata durante la caduta. Secondo i primi accertamenti, si sarebbe rotto uno dei numerosi cavi che sorreggono l’impianto. Le indagini sono ancora in corso per capire come mai non siano intervenuti prima i sistemi di sicurezza di cui è dotato l’ascensore. A Chicago sono richieste ispezioni annuali per tutti i 22mila ascensori della città e l’impianto precipitato era stato sottoposto a verifica periodica nel luglio di quest'anno.

incidente chicago
Il foro aperto nel vano ascensore dai vigili del fuoco di Chicago (immagine dall’account twitter del Chicago Tribune)

Trovandosi di fronte ad un vano cieco per la maggior parte della sua lunghezza, i vigili del fuoco intervenuti sul luogo dell’incidente hanno incontrato serie difficoltà nell’individuare il punto esatto in cui si era arrestata la cabina; per estrarre i passeggeri intrappolati in attesa da tre ore, hanno poi dovuto picconare il muro del vano all’altezza dell’undicesimo piano e forzare l’apertura delle porte della cabina. Nessuno dei passeggeri si è dovuto sottoporre a cure mediche.

YOUTUBE

IL POST.IT

CBS NEWS

0
0
0
s2smodern