Fino al 9 febbraio voucher di 10 mila euro per le imprese che investono in digitale

Diecimila euro per l'acquisto di hardware, software e servizi specialistici per digitalizzare i processi aziendali e favorire l'ammodernamento tecnologico. Questo è l'importo massimo che le piccole e medie imprese possono richiedere al Ministero dello Sviluppo economico fino alle ore 17 del 9 febbraio. Ciascuna impresa potrà beneficiare di un unico voucher, di importo appunto non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili. È possibile inoltrare la domanda unicamente online. Per l'assegnazione dei voucher alle imprese richiedenti non è prevista alcuna priorità in relazione alle tempistiche di presentazione della domanda.

COSA DEVONO RIGUARDARE GLI ACQUISTI?

Gli acquisti devono essere finalizzati a:

  • migliorare l'efficienza aziendale;
  • modernizzare l'organizzazione del lavoro, mediante l'utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

COSA SERVE PER INOLTRARE LA DOMANDA

Per poter presentare la domanda occorre:

  • possedere la CNS - Carta Nazionale dei Servizi, l'equivalente elettronico di un documento di identità, necessario per autenticarsi sul portale (qui il tutorial per ottenerla);
  • la firma digitale;
  • una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e registrata nel Registro delle imprese

DOVE TROVARE ULTERIORI INFORMAZIONI?

Tutte le informazioni necessarie per inoltrare la domanda e ricevere il contributo sono disponibili sulle pagine web del Ministero dello Sviluppo Economico e dei portali collegati.

0
0
0
s2smodern

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.