Coronavirus: confronto tra i membri di Efesme. Importante il contributo dell’Italia

Nel corso di una videoconferenza, lo scorso mercoledì 25 marzo 2020, i membri di EFESME si sono ritrovati per discutere dell’emergenza sanitaria da COVID-19 a livello europeo. Vi hanno preso parte i rappresentanti delle Associazioni del settore ascensoristico di Italia, Spagna, Francia, Ungheria, Bulgaria, Paesi Bassi e Germania. La riunione è stata coordinata dal presidente di Efesme Massimo Bezzi. Per l’Italia era in collegamento Luca Incoronato che ha spiegato come Anacam sta sostenendo le PMI ascensoristiche in questo difficile momento. Nel corso della discussione, sono state evidenziate tematiche e criticità comuni tra cui, per esempio, l’importanza del telelavoro, della prevenzione, del rispettare le misure igieniche sul luogo di lavoro, di sapere come proteggere i lavoratori; la necessità di una maggiore chiarezza per quanto riguarda gli obblighi delle PMI e il concetto stesso di servizio essenziale oltre che il bisogno di tutelare la filiera produttiva per garantire la disponibilità dei pezzi di ricambio.

I membri della Federazione hanno, infine, concordato che la situazione italiana, sia per quanto concerne le decisioni prese finora dal Governo, sia per le iniziative attuate da Anacam, come quella di “mutuo soccorso” posta in essere dalle aziende associate per supportarsi reciprocamente in caso di difficoltà, rappresenta un valido punto di riferimento per tutte le altre Associazioni nazionali di settore per le attività da intraprendere al loro interno, in relazione alle aziende associate e ai rispettivi Governi nazionali.

The EFESME meeting on COVID-19 boosts solidarity at the European level

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s