Obbligo di denuncia di nuovo lavoro temporaneo all’Inail anche per le aziende ascensoristiche. Come chiedere l’esonero

La denuncia all’Inail dei lavori di carattere temporaneo è un obbligo poco conosciuto dalle aziende ascensoristiche e riguarda tutti i lavori a carattere temporaneo esercitati da uno stesso datore di lavoro in più sedi di lavoro. In seguito alla segnalazione di alcuni associati, Anacam ha cominciato a occuparsi di questo adempimento interpellando la sede nazionale dell’Inail per ottenere informazioni e chiarimenti.

La denuncia di nuovo lavoro temporaneo deve essere effettuata tramite i servizi telematici dell’Inail entro 30 giorni dalla data di inizio.

In caso di variazioni dell’estensione temporale e della natura del rischio, deve essere presentata una denuncia, sempre entro il termine di 30 giorni dalla data in cui le modifiche si sono verificate.

In ogni caso, le aziende possono ottenere l’esonero permanente dall’obbligo di denuncia dei singoli lavori temporanei di modesta entità, presentando istanza sul portale dell’Inail, se:

  • questi sono classificabili alla stessa voce di tariffa di una delle lavorazioni denunciate in precedenza;
  • se richiedono l’impiego di non più di cinque persone;
  • se non durano più di quindici giorni.

Entro 30 giorni dalla data di presentazione dell’istanza di esonero dalla denuncia di nuovo lavoro temporaneo, l’Inail emette il provvedimento di dispensa oppure, se non ne ricorrono i presupposti, il provvedimento di diniego. Per tutti i cantieri dove si impiegano più di cinque persone o che durano più di quindici giorni, la denuncia all’Inail va comunque fatta volta per volta, per via telematica, non potendo beneficiare della dispensa. Per approfondimenti, si consiglia l’articolo pubblicato sul numero di settembre del magazine di Anacam.

ANACAM MAGAZINE