ANACAM MAGAZINE - n. 3 luglio | settembre 2022

Denuncia all’Inail dei lavori di carattere temporaneo: l’obbligo riguarda anche le aziende ascensoristiche Come chiedere la dispensa degli ascensori. COS’È IL LAVORO TEMPORANEO Si definiscono lavori a carattere temporaneo quei lavori che hanno: • un termine finale certo determinato o determinabile, anche se di lunga durata; • sono classificabili in una voce di tariffa già presente nella posizione assicurativa territoriale (PAT) della ditta. MEZZO SECOLO DI VITA Anche se sconosciuta alla maggior parte delle aziende ascensoristiche, la denuncia di lavoro temporaneo festeggia i 50 anni dalla nascita. Fino al 1971, i datori di lavoro dovevano presentare una denuncia dei lavori, cioè una denuncia di apertura PAT (Posizione Assicurativa Territoriale), per ogni nuovo lavoro/appalto e dovevano versare i premi in base all’imponibile contributivo relativo al personale occupato nello specifico lavoro/appalto. Dal 1° gennaio 1972 la denuncia di apertura PAT, in presenza di lavori “temporanei”, è stata sostituita dalla denuncia di nuovo lavoro temporaneo ed è stata sempre presente in tutti i decreti di approvazione delle tariffe dei premi. Attualmente, l’obbligo è stabilito dall’articolo 15 “Denuncia dei lavori a carattere temporaneo” delle Modalità di applicazione delle tariffe dei premi approvate con il DM 27.2.2019 (MAT 2019). TUTTO ENTRO 30 GIORNI Il datore di lavoro, già titolare di un rapporto assicurativo Inail, deve comunicare all’Inail i lavori a carattere temporaneo entro 30 giorni dalla data di inizio. In caso di variazioni dell’estensione temporale e della natura del rischio, deve essere presentata una denuncia, sempre entro il termine di 30 giorni dalla data in cui le modifiche si sono verificate. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE Per ogni singolo lavoro di carattere temporaneo il datore di lavoro deve presentare la denuncia tramite i servizi telematici dell’Inail, accedendo alla sezione “Servizi online” sul portale dell’Istituto dove è scaricabile anche un’apposita guida operativa. Il datore di lavoro deve fornire all’Inail tutte le notizie che gli sono richieste tra i diversi adempimenti amministrativi legati alle attività di installazione di impianti e di manutenzione straordinaria degli stessi, ne esiste uno poco conosciuto dalle imprese del settore ascensoristico: parliamo della denuncia all’Inail dei lavori di carattere temporaneo. Anacam ha cominciato a occuparsi di questo adempimento lo scorso anno quando, a seguito delle segnalazioni di alcuni associati, ha interpellato la sede nazionale dell’Inail per ottenere informazioni e chiarimenti. Oggi abbiamo finalmente una conoscenza sufficientemente approfondita della materia per poter dare indicazioni utili alle imprese. Oltre alla denuncia ordinaria dei lavori, obbligatoria per tutte le imprese con dipendenti e necessaria per consentire a Inail di calcolare il premio assicurativo annuo dovuto dal datore di lavoro, esiste l’obbligo di presentazione della denuncia di nuovo lavoro temporaneo che riguarda tutti i lavori a carattere temporaneo esercitati da uno stesso datore di lavoro in più sedi di lavoro, compresi i datori di lavoro che esercitano l’attività di installazione, sostituzione e manutenzione 60 PROCEDURE d i L u c a I n c o r o n at o

RkJQdWJsaXNoZXIy NDUyNTU=