ANACAM MAGAZINE - n. 2 aprile | giugno 2021

49 E RACLITO sosteneva che “non c’è nulla di immutabile, tranne l’esigenza di cambiare”. Concor- dava con lui Buddha, secondo il quale “l’unica costante della vita è il cam- biamento”. Potremmo andare avanti citando filosofi, scienziati, papi e altri ancora sulla necessità, qualche volta obbligo, di cambiamento che pervade la nostra vita e non solo. Anche il setto- re degli ascensori ha seguito il percorso del cambiamento. Negli ultimi 75 anni abbiamo assistito ad una evoluzione che in altri settori forse non è stata così dirompente come nel nostro. Mi viene chiesto di fare una panoramica, seppur veloce, di questo cambiamento, ma dal punto di vista legislativo, che poi, come vedremo, segue inesorabilmente l’evo- luzione tecnologica. Tenterò di farlo partendo appunto da 75 anni fa circa, H eraclitus argued that “Everything changes but change itself.” Buddha seemed to agree with him according to his statement “the only constant in life is change”. We could quote philosophers, scientists, popes and others regarding the need for change that pervades our lives. Likewise, the lift industry has fol- lowed the path of change. In the last 75 years, the lift sector has experienced an evolution that has been yet more ground-breaking than in other sectors. I have been tasked to provide a brief overview of this change, but from a legislative point of view, which as we will see, inevitably shadows techno- logical evolution. I will attempt to do so starting from about 75 years ago, from the Lieutenancy Decree 31 Au- gust 1945, n. 600 (in the Official Una panoramica sulle norme per la costruzione, installazione e manutenzione degli elevatori A n o v e r v i e w o f t h e r u l e s f o r l i f t c o n s t r u c t i o n , i n s t a l l a t i o n a n d m a i n t e n a n c e Ascensori in Italia, 75 anni di evoluzione legislativa 75 years of evolution in legislation of Italian Lifts

RkJQdWJsaXNoZXIy NDUyNTU=